Home / IN PRIMO PIANO / Informativa Natale 2020

Informativa Natale 2020

NATALE 2020

In questo tempo così difficile, molto spesso il mio cuore e la mia mente mi hanno riportato laggiù, in Africa. l’Africa per me è una terra che commuove, che seduce con la sua semplicità, conquista con la sua essenzialità, ti segna. L’Africa è una fonte inesauribile di emozioni, una affascinante realtà pur nelle sue sofferte e dolorose contraddizioni.

A Mbankana, piccolo villaggio lontano dal frastuono di Kinshasa dove è in atto il nostro progetto “ Dove cresce una pianta non cresce la fame”, il silenzio ti parla nelle ore del giorno e della notte. La strada è teatro di centinaia di persone a piedi, avvolte da abiti vivacemente colorati, dallo sguardo curioso, sguardo spesso spaventato di bambini che continuano ad aver paura del colore della mia pelle… Ottavio

Questo 2020 che sta per finire è stato un anno difficile ed assolutamente particolare.

Le tante criticità non hanno tuttavia impedito alla nostra Associazione di continuare la propria opera sia in Sri Lanka e in Congo che qui intorno a noi dove la pandemia ha creato nuovi poveri e nuovi bisogni.

Una prima e spiacevole conseguenza è stata l’impossibilità di effettuare l’annuale visita in Congo.

Fortunatamente il viaggio in Sri Lanka si è svolto come previsto e si è concluso proprio in coincidenza con l’arrivo della pandemia in Italia.

Repubblica Democratica del CONGOIl Congo, con le sue mille problematiche estreme, resta la nostra grande priorità.

 Nel campo di Mbankana altri 8 ettari seminati a manioca e mais si aggiungono ai 12 già coltivati, aumentando così l’incisività del nostro progetto nel migliorare le condizioni di vita delle missioni di Righini e Mpasa e dei  villaggi vicini.

Dopo lunghi mesi senza pioggia che hanno notevolmente ridotto la crescita della manioca e condizionato il prossimo raccolto previsto a dicembre, i temporali e i venti impetuosi delle ultime settimane hanno creato problemi come i danni al tetto del rifugio dei custodi e l’impossibilità di effettuare i lavori agricoli programmati e necessari.

 Nel nostro Dispensario di Mpasa negli ultimi mesi c’è stato un notevole incremento del numero delle   mamme che hanno partorito in sicurezza, garantendo il diritto alla salute a se stesse e ai propri bambini. Tutto questo aggiunge un valore di sensibilizzazione e di consapevolezza nella

percezione dei propri diritti umani in una realtà di deprivazione e degrado endemica nel misero quartiere di Mpasa.

 L’Atelier di Righini, con il suo laboratorio ha continuato le sue attività: sono state confezionate 650 pettorine e divise per gli alunni di due scuole primarie di Kinshasa. E’ stato un grosso impegno che ha dato lavoro ad un maggior numero di persone rendendo necessario l’acquisto di una nuova macchina da cucire automatica che renderà più efficiente ed agevole la lavorazione dei manufatti.

A causa delle misure di prevenzione del contagio i governanti hanno bloccato le strade principali della città e ciò ha impedito anche il regolare svolgimento del corso di Taglio e Cucito: le allieve proseguiranno la loro formazione anche nel prossimo anno in modo da raggiungere competenze ottimali per poter lavorare in proprio.

 In Congo suor Bibiana mi ha sostituito nell’incontro dei 120 bambini adottati che puntualmente ricevono il nostro aiuto per poter continuare ad andare a scuola o all’asilo.

Dalle foto inviateci via WhatsApp, abbiamo notato che tutti i bambini hanno dato molta importanza a questo avvenimento presentandosi con i vestiti della festa spesso presi in prestito.

A fine novembre, con nostra grande gioia e delle comunità di Righini e Mpasa, suor Bibiana ci ha comunicato che il nostro pacco spedito a fine luglio è arrivato: sarà un Natale di festa

CALENDARIO SOLIDALE

 “SOS Terra”

Mai avevamo scelto per il nostro calendario solidale un argomento più profetico!

La grave pandemia che ci ha coinvolto tutti fa parte degli sconvolgimenti in atto sulla Terra a causa dell’inquinamento, del riscaldamento globale, della deforestazione e della sovrappopolazione.

Nonostante le scuole chiuse e la didattica a distanza, gli alunni delle nostre scuole hanno comunque indagato e riflettuto su queste problematiche e ne è nato un calendario forse un po’ diverso dagli altri ma molto significativo.

E’ emerso con chiarezza quanto sia essenziale l’equilibrio tra i bisogni e le risorse, tra la qualità dell’ambiente e la qualità della vita a tutte le latitudini del pianeta.

Dal nostro impegno a salvaguardare questo equilibrio dipendono il futuro e le    opportunità  per nuove generazioni.

Del Calendario Solidale 2021 abbiamo stampate 1300 copie e siamo riusciti a distribuirle tutte, nonostante i nostri timori di non riuscirci per l’attuale situazione.

Grazie di cuore a tutti.

SRI LANKA

Il mio diciannovesimo viaggio in Sri Lanka si è concluso il 21 febbraio.

Con padre Angelo Papa ho iniziato questa splendida avventura nel gennaio del 2002.

Anche il 2004 è nei miei ricordi, quando per la prima volta ci avventurammo nel nord, in pieno territorio Tamil, dove imperversava una assurda guerra civile, per portare aiuto alle ragazze dell’orfanotrofio di Pesalai, un villaggio ai confini con l’India.

Anche quest’anno, siamo tornati in quel territorio.

La presenza di numerosi check point e di tantissimi soldati lungo la strada ci hanno fatto chiaramente intendere che la guerra non è per niente finita.

Le ragazze dell’orfanotrofio di Pesalai, nei loro coloratissimi abiti continuano ad accoglierci con il loro caloroso abbraccio e un contagioso sorriso.

A Kilinochchi incontriamo ancora i ragazzi di padre Ramesh, molto riservati e riconoscenti per l’aiuto ricevuto,  tante sono le certezze che in questi anni siamo riusciti a donare loro. A Thoddawely, dove soggiorniamo,  incontriamo e trascorriamo molte piacevoli ore con le diciannove ragazze dell’orfanotrofio.

E infine i bambini dell’asilo di Rambewa. Un infinito  incontro che, nonostante gli anni che passano e la presenza di nuove suore, non intacca minimamente il calore e l’armonia. Tantissimi sono i fiori, gli abbracci e sorrisi indimenticabili, una emozione infinita che continua nel tempo.