SEGUICI ANCHE SU

            

BILANCIO ASSOCIATIVO

Progetti in Corso

 

Piatto con Fufu e Pondu Visita in Congo 2015

 

“Là où grandi une plante il n’y a pas de faim” 

(Dove cresce una pianta non cresce la fame)

 

Venerdì 2 ottobre, accompagnati da Ms. Yus, agronomo coordinatore del progetto, ci siamo recati a MBANKANA, una cittadina sulla strada provinciale che conduce alla grande città di MBANDUNDU a nordovest del Congo; 130 km di uno stupendo indescrivibile paesaggio.

 

E’ iniziato così il nostro nuovo grande progetto in questa terra ancora tutta da scoprire;

Una grande scommessa che vogliamo vincere ancora una volta.

 

Nella settimana prima del nostro arrivo, in 10 dei 50 ettari di terreno da noi presi in concessione, sono stati creati i “buillon”, rialzi di terreno dove impiantare le talee di manioca.

Nei giorni successivi, con Ms. Yus e suor Bibiana, è stato fatto un preciso piano di esecuzione lavori e destinazione delle colture: 4 ettari a manioca, 1 ettaro ad arachidi, 1 a “patate dolci”, 1 ettaro a melanzane.

Le talee di manioca sono state preparate prelevando steli di manioca nella piantagione di una vicina.

Per procedere a piantare le talee abbiamo dovuto attendere la pioggia che ha provveduto a rendere il terreno adatto alla fase lavorativa.

Sabato 10 ottobre, dopo aver atteso che la pioggia insistente diminuisse d’intensità, a metà mattinata, 7-8 contadini presi a giornate e alcune suore hanno dapprima preparato le talee, poi le buchette dove posizionarle e successivamente hanno provveduto a ricoprirle di un sottile strato di terra.

E’ stato un altro momento di grande emozione partecipare a questo avvenimento straordinario. In precedenza il proprietario che ci ha concesso il terreno, aveva eseguito un “rito” beneaugurante per la buona riuscita della nuova coltivazione.

Le talee impiantate, con l’acqua piovana che qui cade di frequente e la terra fertile, fra sei mesi porterà i primi frutti: le foglie che saranno usate per preparare il “Pondù”, il condimento di tutti i giorni per il riso e per il “Fufu” ottenuto con la farina del tubero di manioca essiccato al sole.

 

Vedi foto Progetto 

 


SRI LANKA

"Il Laboratorio della Speranza”
Costo iniziale 8.000 euro, costo annuale 3.000 euro

Il progetto è stato avviato nella missione delle suore "Figlie di Nostra Signora del Sacro Cuore" nel Villaggio di Iranawila a gennaio 2004.
L’associazione ha provveduto alla realizzazione di una scuola di taglio e cucito per dare alle ragazze del posto la possibilità di imparare un mestiere per un futuro migliore.
Per l’allestimento della scuola sono state acquistate macchine da cucire, tavoli, armadi, stoffe e tutto quanto necessario per lo svolgimento delle attività didattiche.
La durata del corso è di un anno, alla fine del quale le allieve che superano l’esame finale, ricevono un diploma, legalmente riconosciuto, che permette loro di lavorare in proprio, in laboratori o aziende. Alle tre ragazze più povere e meritevoli l’associazione dona una macchina da cucire in modo che possano intraprendere un’attività in proprio. La cerimonia della consegna dei  diplomi e delle macchine da cucire avviene ogni anno a gennaio-febbraio in una mostra dei lavori eseguiti e alla presenza dei nostri volontari che in quel periodo si recano in Sri Lanka.
Attualmente è in corso il sesto anno di attività della scuola che è già stata frequentata da oltre 90 ragazze sotto la guida di insegnanti qualificate del posto.

 

“Un Laboratorio della Speranza a Pesalai”
Costo previsto € 8.000,00

 

Il progetto è stato avviato nell’orfanotrofio di  Pesalai, villaggio nell’estremo nord dell’isola.
L’orfanotrofio accoglie 45 ragazze Tamil, orfane di guerra, che l’Associazione sostiene da cinque anni. Alcune hanno già terminato di frequentare la scuola.
Per loro l’Associazione ha realizzato una scuola di taglio e cucito simile a quella della Missione di Iranawila.
Con enormi difficoltà, in piena guerra civile in corso nella zona,  a gennaio 2009, i nostri volontari sono riusciti a portare a Pesalai le macchine da cucire.
La scuola è frequentata anche da ragazze dei villaggi limitrofi.

 

Sempre nell’orfanotrofio di Pesalai è stata realizzata la cucina (finanziamento parziale da parte della nostra associazione)

 

  [break]

“Tuition Samidu Gama project” (progetto doposcuola)
Costo previsto € 12.000,00, Costo di mantenimento  € 2.500 anno

Il progetto, avviato a gennaio 2008 a Iranawila, ha visto la realizzazione di un doposcuola che accoglie ogni anno oltre 180 ragazzi di età compresa tra i 11 e 16 anni.
Dopo aver recintato un’area di circa 7.000 mq, un locale preesistente della parrocchia, è stato arredato con banchi, sedie, lavagne e tutto l’occorrente per lo svolgimento delle lezioni. Sono stati costruiti i  servizi igienici e le docce, alimentati dall’acqua di un pozzo. E’ stato anche costruito un serbatoio per l’acqua.
Nel primo anno di attività, da ottobre 2008, divisi in tre gruppi per fascia d’età, 11 e 12 , 13 e 14, 15 e 16 anni, 150 ragazzi  hanno frequentato regolarmente le lezioni di matematica tenute da un giovane insegnante con l’aiuto di un assistente.
Ad ottobre 2009 sono iniziate anche le lezioni di lingua Inglese. Sono sessanta i ragazzi che si avvalgono di tale insegnamento. Le lezioni si tengono il mercoledì, e  giovedì pomeriggio e il sabato mattina.
Questo progetto è stato accolto con molto interesse in una zona particolarmente povera dove i ragazzi, spesso abbandonati a se stessi, sono felici di incontrarsi ed avere l’opportunità di migliorare la propria preparazione scolastica

I primi letti

I primi letti

Entrata dispensario

Entrata dispensario

Dispensario, 17 ott\'11

Dispensario, 17 ott\'11

Farmacia

Farmacia

Congo Daily

Congo Daily

Congo Aspiranti Suore

Congo Aspiranti Suore

Congo Costruzione fogne

Congo Costruzione fogne

Congo Costruzione missione1

Congo Costruzione missione1