SEGUICI ANCHE SU

            

BILANCIO ASSOCIATIVO

  • ...è finita la benzina...
    ...è finita la benzina...

15 ottobre

...per primo ho incontrato Albert, un bimbo esile che dimostrava molto meno dei suoi sei anni. Accompagnato da uno dei suoi sette fratelli, ha dovuto prendere tre mezzi pubblici per raggiungerci alla missione di Righinì, nella periferia di Kinshasa.

L'ho visto molto stanco ed affamato, suor Bibiana gli ha offerto dei biscotti e gli ha regalato un paio di ciabatte: i suoi occhi tristi si sono illuminati e con un grande sorriso ci ha ringraziato.

A fine incontro, mentre stava andando via, è voluto tornare indietro per salutarmi e darmi la mano...

Ottavio (dal mio diario)

 

...Nel pomeriggio accompagniamo suor Francesca all'ospedale "Opus Dei" per accertamenti, non sta molto bene.

Dalla missione di Righinì andiamo all'altro lato della città, una zona dove è possibile scorgere buona parte della città.

L'ospedale non è molto distante, meno di dieci minuti. C'è poco traffico; lungo la strada, nel bel mezzo un'auto in panne, sollevato da un crik, con una ruota smontata costringe la nostra jeep ad una manovra al limite delle sue possibilità per le profonde buche della strada completamente dissestata.

Arriviamo all'Opus Dei verso le tre e mezza del pomeriggio.

Al pronto soccorso sono in tanti che aspettano: bambini, anziani, neonati.

Mi colpisce il pianto continuo di un neonato lontano, in braccio ad un'anziana donna che sicuramente non è la mamma, forse è la nonna.

PAGINE: 1 2 successiva »